Forse mi accorsi che non l’amavo quel giorno che litigammo e sono praticamente scappata da casa sua in lacrime. Sono finita seduta su un muretto in mezzo alla strada e singhiozzavo forte. Poi piano piano sono tornata a casa cercando di nascondere il volto rigato dalle lacrime. Lo chiamai. Il suo tono di voce era calmo e tranquillo, mentre io quasi non respiravo e io lì penso di averlo capito che non si poteva fare.

Penso poi a tutte quelle volte che ho creduto di farcela, di poter contare per qualcuno allo stesso modo in cui loro contavano per me. Quando è successo, è stato per brevi attimi e infine si sono spenti.

Forse ero e sono come una stella, all’inizio scoppia e la luce è disarmante, quasi accecante ma alla fine, molto lentamente si spegne, nell’oscurità.


it’s like I got this music in my mind // saying it’s gonna be alright


Abbiamo cercato di capire entrambe che cosa fosse meglio per noi; quale uomo ci soddisfacesse di più. Il risultato fu che per quanto sarebbe stato difficile riuscivamo a scioglierci solo con uomini dal carattere forte almeno la metà del nostro. Drogate di emozioni, scegliavamo le nostre dipendenze con la dovuta attenzione. E mentre gli anni passavano, abbiamo imparato a ballare da sole nei luoghi più disperati ma sempre con il sorriso, quello che solo due bambine possono ancora ostentare.


lifesabeachjustplayinthesand:

I don’t know why I found this so funny but the PLL fans are getting annoyed


THEME